Spagna, gente “de corazón”

Qualche flash delle prime tappe del Tour Gen Verde 2017: Burgos, Jaén e Murcia

ultimo aggiornamento 14/03/2017 22:24:35
2017 02 25 Murcia 30

Cominciamo con Burgos: prima un assaggio dei nostri workshop con un gruppo di giovani di varie età, poi il Concerto acustico in un teatro gremito e gioiosissimo. Poche ore, ma quanto è rimasto nel cuore di ciascuno! Qualcuno ci confida: “Ho pianto, ho sorriso, ho ballato… ma soprattutto mi porto una grande speranza in un mondo che ne ha tanto bisogno.”
 
570 chilometri di strada e siamo a Jaén, con i suoi stupendi uliveti che sembrano opere d’arte. Incontriamo gente aperta, semplice, con tantissima voglia di mettersi in gioco, condividere e dialogare. I giovani dei workshop di Jaén hanno impresso in noi la voglia di mettere in comune i personali talenti senza timore e di comunicare al pubblico messaggi profondi. E questo ha fatto esplodere il teatro durante il concerto!
“Ho imparato valori senza che qualcuno mi dicesse quello che dovevo fare”. “Dopo pochi giorni di lavoro sembravamo una vera famiglia”.
 
Eccoci poi a Murcia. Il Palazzetto è gremito di un pubblico entusiasta e vivace per il nostro concerto reso speciale da alcuni giovani della città con i quali abbiamo realizzato il nostro progetto Start Now. Gli spagnoli sono così, gente "de corazón". Alla fine tutti ballavano si, ma uscivano anche toccati da tanti temi attuali per tutti.
“Ho scoperto che le persone con un obbiettivo in comune sono più aperte”. “Non c’è stato niente di teorico, abbiamo messo in pratica tutti insieme i valori di fraternità, dialogo, condivisione che abbiamo imparato durante il lavoro di questi giorni”. “E se abbiamo un sogno, non vogliamo realizzarlo domani ma oggi, se possiamo.
 
E si riparte, col cuore pieno. C’incontreremo ancora? Forse con qualcuno mai, con altri chissà dove. Ma sicuramente ci possiamo ritrovare nello “Start Now” quotidiano: incomincia ora, incomincia da me!