Bio

BIO

19 artiste di 14 Paesi: ecco il Gen Verde International Performing Arts Group.

Siamo nel 1966 a Loppiano, sulle colline toscane, a pochi chilometri da Firenze. Un regalo originale, una batteria verde, viene consegnata da Chiara Lubich ad un gruppo di ragazze che, solo a guardarle in faccia, dicono mondialità e voglia di cambiamento. Quella batteria diviene il simbolo di una rivoluzione in cui musica e talenti condivisi e offerti sono strumenti privilegiati per contribuire a realizzare un mondo più unito e fraterno.

Nasce così il Gen Verde: grinta, gesti e professionalità sono gli ingredienti base per dire alla gente che l’umanità ha ancora e sempre una chance, che si può scegliere la pace contro la guerra, costruire ponti al posto dei muri, proporre il dialogo all’intolleranza.

Da oltre 50 anni in giro per il mondo con più di 1500 spettacoli e concerti.

Tra le produzioni più note: “Prime pagine” (spettacolo musicale realizzato in 13 versioni linguistiche), “Mille strade di luce”, “Il mondo una casa” e i concerti: “From the Inside Outside “, “On the Other Side “, “Music Made to be Played “. 

La band si è inoltre esibita in numerosi eventi internazionali e interreligiosi, come nell’evento “First Earth Run”, promosso dall’ONU e dall’UNICEF a New York per l’Anno Internazionale della Pace (1986). Si sono tenute anche esibizioni per il Parlamento Europeo e il Parlamento di Praga; per la Giornata Mondiale della Pace a Seoul (1984) e ad Assisi (2011). Nel 2019 i concerti e i workshops del Gen Verde hanno fatto parte del programma ufficiale della Giornata Mondiale della Gioventù a Panama.

70 album prodotti in 9 lingue e 147 componenti tra musiciste, cantanti, tecniche, attrici e danzatrici hanno fatto parte del Gen Verde. Tanti i contatti intrecciati con artisti di tutto il mondo per contribuire ad aprire orizzonti e collaborazioni inedite. Non si può poi tralasciare tutta l’offerta formativa rivolta ai giovani, attraverso workshops e corsi specifici di teatro, percussioni, danza e canto.

Anche durante il periodo di pandemia da Covid-19 la produzione artistica non si è fermata: realizzando performance e incontri online con giovani e gruppi di tutto il mondo, si è voluto trasmettere, con parole e musica, un messaggio di speranza e solidarietà. 

Insomma, un gruppo tutto al femminile, i cui punti di forza sono talento, internazionalità, ricchezza culturale e sperimentazione artistica. Dar voce agli uomini e alle donne di questo tempo, ai popoli e alla storia dell’umanità, chiamati a vivere la fraternità universale: questo l’obiettivo del Gen Verde.